Tag Archives: agricoltura

Settore agricolo e zootecnico: a chi rivolgersi per la realizzazione di strutture ed impianti

Sono davvero numerose le aziende che si occupano della realizzazione di strutture ed impianti per il settore agricolo e zootecnico. Ma quali sono le aziende migliori, quelle su cui poter fare pieno affidamento? Ecco a nostro avviso le caratteristiche che le aziende dovrebbero assolutamente possedere.

Le aziende migliori sono quelle che non sono specializzate solo nel settore agricolo oppure solo in quello zootecnico, ma che sono anzi in grado di offrire soluzioni eccellenti per entrambi questi settori. In questo modo le imprese che si occupano sia di agricoltura che di allevamento hanno a loro disposizione un unico referente, cosa questa che semplifica notevolmente i lavori e che permette di risparmiare soldi e tempo.

Ma, dirà qualcuno, io mi occupo solo di agricoltura e non ho alcuna intenzione di allevare alcun tipo di bestiame. Possiamo assicurarvi che abbiamo sentito molte imprese agricole fare affermazioni di questo genere, per vedere poi la loro attività cambiare molto nel corso del tempo con la comparsa sul loro territorio di stalle per maiali o mucche, pollai di varie dimensioni, recinti per pecore e capre. Anche se adesso credete di voler solo coltivare la terra, potreste infatti cambiare idea, soprattutto perché potrebbero cambiare le esigenze dei vostri clienti e le richieste del mercato.

Le aziende migliori sono quelle che permettono di realizzare delle strutture di alto livello, sia che si tratti di strutture adibite all’allevamento del bestiame, sia che si tratti invece di strutture come fienili o magazzini per i macchinari. Queste strutture devono essere resistenti e capaci di non danneggiarsi neanche in caso di condizioni climatiche particolarmente avverse, come metri di neve ad esempio, ghiaccio, raggi ultravioletti particolarmente violenti. Devono essere strutture capaci di resistere anche allo smog e devono poter mantenere la temperatura interna piuttosto stabile.

Le aziende migliori sono quelle che permettono inoltre di creare gli impianti a biogas, in modo da poter riutilizzare gli scarti della propria attività per produrre energia termica ed elettrica, un’energia pulita e quindi ecologica al cento per cento. L’impresa agricola o zootecnica ha così la possibilità di diventare indipendente dal punto di vista energetico, ma anche, con il surplus di energia prodotto, di guadagnare qualche soldo.

Capite bene che facendo affidamento su un’azienda che riesce ad offrire tutto questo, avete davvero la possibilità di rendere il vostro posto di lavoro sicuro al cento per cento per voi, per i vostri macchinari, per i prodotti agricoli, per i vostri animali, un ambiente che è anche più piacevole da vivere e dove lavorare diventa molto più semplice. Non solo, riuscirete anche a mantenere sempre elevate le vostre performance, per un’impresa che negli anni riuscirà così a crescere sempre più e a dimostrare quanto il suo business possa essere eccellente.

C’è un’azienda che rispecchia tutte queste caratteristiche e che potete scoprire collegandovi al sito internet Antoniniduea.it. La Antonini Due A vi offre inoltre un eccellente servizio di assistenza pre vendita con una progettazione davvero straordinaria di strutture ed impianti capaci di rispondere alle vostre specifiche esigenze, nonché un altrettanto eccellente servizio di assistenza post vendita per aiutare nella gestione e manutenzione e per permettervi di risolvere senza alcuna difficoltà ogni problema che doveste incontrare.

Mietitrebbie usate: come sceglierle

Le imprese agricole di nuova costituzione hanno bisogno di acquistare molte attrezzature per iniziare il loro lavoro al meglio e per riuscire da subito ad essere competitive, caratteristica davvero molto importante nel mercato odierno. Anche le imprese agricole che sono già sul mercato da molto tempo però possono avere bisogno di acquistare delle attrezzature nuove, magari perché le loro con il passare degli anni sono diventate obsolete o perché si sono rovinate e non riescono più a garantire le performance di un tempo. Quando un’impresa agricola si trova a dover scegliere nuove attrezzature, la paura è di dover spendere davvero molti soldi. Effettivamente dobbiamo ammettere che le attrezzature per le imprese agricole sono molto costose, ma è sempre possibile risparmiare optando per l’usato.

Le mietitrebbie usate sono tra le attrezzature oggi più cercate sul web, per le quali c’è un mercato quindi molto concorrenziale. Vale davvero la pena di scegliere l’usato allora perché è possibile risparmiare moltissimi soldi, ma è molto importante prestare attenzione ad alcuni dettagli prima di gettarvi a capofitto in questo acquisto. Tanto per cominciare non dovete mai affidarvi solo agli annunci online: dopo averli consultati, infatti, dovete scegliere quelli che vi sembrano più interessanti e andare a vedere di personale le mietitrebbie usate in modo da rendervi conto della loro condizione. Potete anche portare con voi il vostro meccanico di fiducia in modo che possa rendersi conto di quanto si sono usurate e di quanto sono state effettivamente utilizzate.

Vi consigliamo inoltre di andare alla ricerca di mietitrebbia usate solo presso rivenditori professionali e davvero molto affidabili come, ad esempio, Casella che produce e vende ogni genere di strumento per il settore agricolo e che ha un parco di macchine usate davvero molto interessante. Con una realtà di questo genere alle spalle potete stare certi che avrete tra le mani solo prodotti di altissimo livello, i migliori oggi disponibili sul mercato, che permettono di lavorare senza alcun tipo di problema. Con una realtà di questo genere alle spalle avrete inoltre l’assistenza di cui avete bisogno, sia per la scelta del macchinario migliore per voi, sia dopo la vendita, e avrete la garanzia di acquistare un prodotto che è stato revisionato e che funziona davvero alla perfezione nonostante sia usato.

Potete mettervi in contatto con Casella direttamente dal suo sito internet casella.it dove trovate un pratico form per chiedere informazioni oppure per richiedere un preventivo gratuito. I professionisti che lavorano dietro a Casella vi risponderanno nel minor tempo possibile e cercheranno insieme a voi di trovare la soluzione più adatta per le vostre esigenze lavorative.

Ovviamente tutte le considerazioni che abbiamo appena fatto non valgono solo ed esclusivamente per le mietitrebbie, ma anche per ogni altra tipologia di strumento agricolo, dai trattori con ruote a quelli cingolati sino ai rimorchi agricoli, giusto per portare ad esempio gli attrezzi oggi più ricercati e utilizzati. Grazie all’usato risparmierete davvero molto e così la vostra impresa agricola non dovrà dilapidare il suo patrimonio per riuscire a lavorare nel miglior modo possibile.

Primi importanti risultati del Progetto Agricoltura alla Casa di Ventignano

Importanti risultati ci vengono comunicati sul Progetto Agricoltura. Il 18 febbraio 2015 vennero inseriti alla Casa di Ventignano due ragazzi affetti di autismo, per intraprendere un’attività agricola seguita dagli agricoltori di Sinergic@ e Cooperative Pegaso.
Questo progetto nato come prova, aveva lo scopo di riuscire ad inserire i ragazzi autistici all’interno del mondo del lavoro, e bene si, ha dato i suoi frutti.
Questi ragazzi hanno infatti iniziato un lavoro di soddisfazione, che riesce a donar loro un senso di quotidianetà.
Sono passati solo nove mesi da quando Andrea e Francesco vennero inseriti nel progetto “Autismo e lavoro agricolo”, e già lo lasciano per entrare in un nuovo percorso lavorativo terapeutico.
I due giovani andranno ogni mattina a lavorare insieme ai propri amici della Cooperativa Pegaso, iniziando così a vedere davanti a loro un vero futuro.
Marino Lupi esprime il suo personale commento, dicendo “Con grande soddisfazione e gioia apprendo questa notizia. […] In itotale i ragazzi impegnati in attività agricola e giardinaggio saranno sette. Sette ragazzi che tutte le mattine provano a dare un senso alla propria vita attraverso un lavoro, se pur protetto”. Lupi continua ad esprimere il proprio giudizio, ribadendo sull’importanza che ogni cittadino debba svolgere un lavoro gratificante, così da crearsi una propria strada ed avere la dignità e l’amor proprio.
Senza lavoro non può esistere l’autonomia. Ed è importante che i progetti come “Autismo e lavoro agricolo” continuino ad esistere.
I traguardi raggiunti da Andrea e Francesco sono riusciti a portare una ventata di fresco ottimismo nelle associazioni che ogni giorno lottano per riuscire ad inserire i ragazzi affetti di autismo in un vero ambiente lavorativo. È importante che tutti abbiano la possibilità di crearsi un futuro sereno e, quando ciò non è possibile, è necessario che vi siano progetti ben mirati ad aiutare i gruppi sociali con dei disagi.

Grande successo nella grande distribuzione dei prodotti della bioagricoltura

 

Nessun altro settore è coinvolto tanto quanto quello agricolo nel dibattito quotidiano in merito alle colture biologiche. Da alcuni anni, per una buona fetta di consumatori, il cibo biologico è diventato una sorta di spauracchio contro la cattiva salute. Indubbiamente i cibi prodotti con agricoltura bio risultano meno contaminati da agenti chimici, quali farmaci o pesticidi, ma questo non li rende equiparabili a filtri magici contro infezioni e allergie. Ciò che è stato appurato, invece, è che la bioagricoltura, preferendo metodi tradizionali come la rotazione e l’uso di concimi verdi, garantisce un minor impatto ambientale. I consumatori, sensibilizzati anche dai media, sono disposti a sostenere un costo maggiore per acquistare i prodotti biologici e questa tendenza ha spinto molti titani della grande distribuzione, come Esselunga, a promuovere linee bio. Per garantire la biologicità dell’offerta, la catena ha predisposto organismi di controllo accreditati dal Ministero delle politiche Agricole: le aziende produttrici, scelte prediligendo terreni posti in aree particolari, come i parchi naturali, devono applicare le norme della catena di produzione biologica e mettere in atto le procedure richieste dal controllo qualità. Un altro importante marchio della distribuzione, Auchan, ha una speciale linea dedicata ai prodotti equo-solidali e propone un’offerta completa di prodotti freschi certificati dal CCPB, il Consorzio per il Controllo dei Prodotti Biologici. Veicolato dai super e ipermercati, il biologico può raggiungere più facilmente le tavole degli italiani e questo fa presupporre che in futuro la richiesta di prodotti agricoli bio aumenterà. Come nel campo energetico, tenere conto di queste nuove tendenze permetterà ai piccoli produttori d’oggi di diventare gli imprenditori di domani.


Il più grande network di blog professionali