Monthly Archives: May 2009

Nonostante tutto l’agricoltura ha retto nel 2008

CONFAGRICOLTURA RAPPORTO ANNUALE ISTAT: NONOSTANTE TUTTO L’AGRICOLTURA HA RETTO NEL 2008. L’ANNO 2009 ALL’INSEGNA DELL’INCERTEZZA

Il Rapporto Annuale Istat sulla situazione del Paese pone in evidenza come nel 2008 si sia registrato un calo dell’attività in tutti i principali settori, ad eccezione di quello agricolo, che ha segnato una variazione positiva dopo tre anni di consistente flessione. Lo rileva Confagricoltura che sottolinea come l’ agricoltura italiana sia andata meglio di quella europea (+2,4 % il valore aggiunto dell’agricoltura italiana, + 1,8% quella dell’agricoltura dei Paesi UEM- Unione Economica e Monetaria).

Un dato importante che registra – commenta Confagricoltura – la tenuta del settore primario nel 2008; tenuta che però rischia di essere compromessa nell’anno in corso dove si avvertono fortemente i segnali della crisi, soprattutto in alcuni settori importanti, come quelli delle produzioni cerealicole, del vino ed in particolare delle produzioni zootecniche (dove non è garantita alle imprese una sufficiente redditività).


Incontri d’affari sull’agroalimentare

Giovedì 25 e venerdì 26 giugno 2009, nell’ambito delle attività promosse con il marchio “Deliziando”, si svolgerà a Parma un workshop dedicato alle aziende del solo comparto food dell’Emilia-Romagna (imprese emiliano-romagnole a qualità regolamentata – prodotti a marchio DOP, IGP, QC, da agricoltura biologica).

Deliziando è un marchio creato dalla Regione Emilia-Romagna, in partnership con Unioncamere Emilia-Romagna e con l’Istituto per il Commercio Estero e in collaborazione con le Camere di commercio provinciali, i consorzi di tutela e valorizzazione e l’Enoteca Regionale.

Il progetto, che prevede la partecipazione di 34 buyer provenienti da 12 paesi esteri, ha un duplice obiettivo: promuovere la domanda dei prodotti emiliano-romagnoli a qualità regolamentata; favorirne l’affermazione commerciale stabile nei mercati obiettivo. Per partecipare al workshop occorre inviare la scheda allegata entro il 20 maggio.

 

Camera di commercio di Ravenna

Licia Zanfini, tel. 0544481443, e-mail: euroinfo@ra.camcom.it


ARANCIATA SENZA ARANCE: SODDISFATTA CONFAGRICOLTURA PER L’ABROGAZIONE DELLA NORMA ALLA CAMERA

Confagricoltura esprime profonda soddisfazione per l’abrogazione – da parte della Commissione Politiche dell’Unione Europea della Camera nell’ambito dell’esame della legge comunitaria 2008 – della norma che avrebbe permesso ai fabbricanti di bevande al gusto di agrumi di derogare all’obbligo della legge 286/61 di impiegare un contenuto minimo del 12% di succo di arancia e quindi di fatto a poter utilizzare aromi e coloranti.

Sono state quindi accolte le richieste avanzate da Confagricoltura e fatte proprie dal Governo e dalla Commissione Agricoltura della Camera e che ora hanno trovato accoglimento in Commissione Politiche dell’Unione Europea. Il provvedimento deve andare all’esame dell’Aula e quindi ritornare al Senato dove la norma era stata introdotta nel silenzio generale.

“Si è scongiurato – dice Confagricoltura – un danno per i produttori ed i consumatori. Il danno potenziale all’agrumicoltura sarebbe stato di svariate decine di milioni di euro ed i consumatori italiani sarebbero stati indotti in inganno, credendo di acquistare bevande contenenti agrumi che in realtà avrebbero contenuto solo aromi e coloranti senza tracce di arance o limoni”.

Confagricoltura si attiverà ora perché, al contrario, venga aumentato il contenuto minimo di succo di arancia nelle bevande.


LEZIONI IN AULA, E-LEARNING ED INTERATTIVITA: COSI’ SI FORMANO I GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI

CONFAGRICOLTURA PLAUDE ALL’INIZIATIVA DELL’OIGA (L’OSSERVATORIO GIOVANI). LEZIONI IN AULA, E-LEARNING ED INTERATTIVITA’. COSI’ SI FORMANO I GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI.

Il Centro per la Formazione in Economia e Politica dello Sviluppo Rurale, per conto del Ministero delle Politiche Agricole realizzerà due percorsi formativi rivolti a imprenditori agricoli, coadiuvanti di imprenditori agricoli, o componenti del nucleo familiare di un imprenditore agricolo, di età compresa fra 18 e 40 anni: un master full time per laureati e un corso part time per diplomati. Entrambi i corsi sono organizzati nell’ambito delle iniziative promosse dall’Osservatorio per l’Imprenditorialità Giovanile in Agricoltura (OIGA) .

I corsi – evidenzia Confagricoltura – si svolgeranno a Portici (NA) presso le strutture dell’Università di Napoli Federico II e hanno l’obiettivo di offrire opportunità di crescita personale e professionale, rafforzando le conoscenze e consolidando le abilità imprenditoriali indispensabili per affrontare con successo le sfide competitive nel settore agro-alimentare.

Le attività formative, basate su metodi innovativi prevedono lezioni frontali in senso stretto, in aula o via web, che si alterneranno a momenti di didattica interattiva. Per facilitare la piena fruizione di tutte le attività, i partecipanti riceveranno un PC portatile in comodato d’uso gratuito per tutta la durata dei corsi e un rimborso delle spese sostenute per la partecipazione.

Plauso all’iniziativa è venuto dal presidente dell’Associazione dei Giovani Agricoltori di Confagricoltura Marco Saraceno. “La nostra associazione – ha detto il presidente dei giovani di Confagricoltura – è componente dell’Osservatorio Oiga e parte attiva. Riteniamo fondamentale le attività di formazione per i giovani imprenditori, ancor più come previsto in questi master innovativi, curati dal responsabile scientifico prof. Eugenio Pomarici, che alternano lezioni in aula ed e-learning ed interattività”.

Per fruire di questa importante opportunità, riservata a 60 imprenditori agricoli, Confagricoltura ricorda che occorre visitare il sito www.centroportici.unina.it  e presentare le domande entro il 15 giugno 2009.