Category Archives: Dalle regioni

Agricoltura: FODAF lombardia sulla nuova Politica agricola UE

I dottori agronomi e dottori forestali lombardi esprimono moderata soddisfazione per la recente presa di posizione del Comitato europeo delle Regioni. L’organismo dell’Unione Europea, infatti, ha recentemente approvato alcuni significativi emendamenti al testo contenente il parere ufficiale del Comitato stesso sulla proposta di riforma della Politica agricola comune presentata dalla Commissione europea.
“Si tratta di un organismo con funzione consultiva e non normativa – precisa Giorgio Buizza, presidente di FODAF -. Tuttavia abbiamo ragione di ritenere che il suo parere sarà preso in considerazione da Commissione e Parlamento europeo come espressione qualificata del punto di vista delle regioni dei Paesi memebri sulla nuova Pac”.
Nei giorni scorsi proprio la Regione Lombardia era riuscita a fare approvare in sede di Comitato alcune proposte di modifica della politica agricola post 2013 su una serie di temi di interesse comune per tutte le regioni italiane e per un gran numero di regioni dei Paesi euro-mediterranei.
“Tra le proposte avanzate – spiega Buizza -, sulla base di una prima sommaria valutazione ci sentiamo di esprime un pur cauto apprezzamento su alcuni aspetti di fondo, quali la richiesta di flessibilità sulle misure del ‘greening’ e la semplificazione del premio unico, ovvero temi essenziali per lo sviluppo dell’agricoltura professionale”.
Per FODAF resta ancora molta strada da fare in vista di una nuova Pac che si attagli pienamente alle esigenze delle imprese che operano nel territorio lombardo, tuttavia – conclude Buizza – “si tratta di un concreto passo avanti verso le esigenze di regioni come la nostra”.

Premi Pac e aiuti agroambientali del Psr: ridurre i tempi di erogazione agli agricoltori

 

Bologna – Come rendere più rapido il pagamento degli aiuti comunitari e regionali alle aziende agricole da parte di Agrea, l’agenzia regionale per le erogazioni in agricoltura?
Il tema sarà al centro di un incontro con Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Copagri voluto dall’assessore regionale Tiberio Rabboni il 6 maggio a Bologna.
In Emilia-Romagna la situazione dei pagamenti è in linea con quella delle altre Regioni e i ritardi lamentati dal mondo agricolo sono essenzialmente dovuti all’entrata in vigore del nuovo “sistema integrato di gestione”, introdotto a livello comunitario e gestito in Italia dal Ministero dell’Agricoltura, che prevede il controllo di ciascuna domanda prima del pagamento e non più verifiche a campione come in precedenza.
A ciò poi si devono aggiungere le difficoltà di messa a regime degli strumenti informatici di gestione forniti dal Ministero e le incertezze e i ritardi del Coordinamento nazionale.
Tuttavia – scrive Rabboni nella lettera con cui invita alla riunione i Presidenti delle organizzazioni professionali agricole regionali – “molte cose si possono fare per migliorare la situazione regionale. Il mese scorso ad esempio abbiamo raggiunto un accordo con i centri di Assistenza agricoli regionali per attivare uno sportello per la risoluzione veloce delle ‘anomalie’ più problematiche riscontrate in sede di controllo. Personalmente ho già formulato ad Agrea un’altra serie di indicazioni operative per tentare di recuperare ed azzerare tutti i ritardi entro il corrente anno. Credo, pertanto, che una verifica congiunta dei modelli gestionali in uso, per ridurre tempi e carichi burocratici, possa consentirci di individuare le misure più opportune” /PF.

Cooperazione internazionale

Cooperazione internazionale: Una filiera dei suini per aiutare l’Uganda

La Giunta regionale, su proposta del presidente della Lombardia, ha approvato il terzo provvedimento 2010 di co-finanziamento di 3 progetti di cooperazione per lo sviluppo in Africa, Centro America e Medio Oriente, con riferimento alle azioni e alle tematiche collegate all’Expo 2015, ma anche alle azioni tese a sostenere l’occupazione, il reinserimento sociale e l’istruzione.
Tra i progetti sostenuti ha trovato spazio anche quello dei Padri Scalabriniani per la ristrutturazione dei locali di una clinica a Port-au-Prince, la capitale di Haiti martoriata dal recente sisma.
Si tratta di finanziamenti per complessivi 176.000 euro, che si inseriscono nell’ottica della sussidiarietà e solidarietà tra i popoli che contraddistingue la strategia internazionale regionale.

UGANDA – Il progetto prevede il trasferimento di know how per favorire l’insediamento di una filiera suinicola così come richiesto dal Governo al presidente di Regione. Il progetto, che verrà finanziato con 96.000 euro, sarà curato dall’Avsi.

IRAN – Con un contributo regionale di 30.000 euro si sosterrà un progetto dell’Università di Bergamo a Teheran, che vuole far luce sul ruolo specifico della diversità e dei diritti culturali sbloccando le dinamiche della povertà e generare uno sviluppo durevole e integrato.


HAITI – La Regione sosterrà l’intervento dell’Agenzia Scalabriniana per la cooperazione allo sviluppo che vuole ristrutturare alcuni locali di una clinica della capitale sconvolta dal sisma. Si tratta di un finanziamento di 50.000 euro, che consentirà di riattivare la clinica e rendere operativi degli spazi per la distribuzione di aiuti alimentari.

Regione agricoltura

Regione agricoltura: Riportiamo un comunicato della Regione Valle d’Aosta su contributi nel settore agricoltura.

PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE PER ACCEDERE A CONTRIBUTI IN APICOLTURA

L’Assessore all’agricoltura e risorse naturali Giuseppe Isabellon informa gli apicoltori che è possibile presentare le domande di contributo relative alle azioni dirette a migliorare le condizioni della produzione e commercializzazione dei prodotti dell’apicoltura, previste dal Regolamento (CE) n. 1234/2007, per il periodo 2010-2011.

Le domande dovranno essere presentate, entro venerdì 5 marzo prossimo, all’Ufficio apicoltura dell’Assessorato, in località Grande Charrière 66 a Saint-Christophe (orario: martedì 8.30-12.30/14.30-16.30 e giovedì 8.30-12.30, gli altri giorni su appuntamento). Il bando per la concessione dei contributi, contenente tutte le indicazioni sulle azioni perseguibili e i criteri di accesso, è consultabile all’indirizzo internet www.regione.vda.it/agricoltura , nelle pagine relative all’apicoltura. Per ogni ulteriore informazione gli interessati sono invitati a contattare l’Ufficio apicoltura ai numeri 0165.275297/0165.275298.


L’accettazione delle istanze per ogni azione ritenuta ammissibile e il relativo importo di contributo saranno comunicati ai beneficiari in seguito alla decisione della commissione recante l’approvazione del programma italiano. Le spese per tali azioni potranno essere effettuate successivamente alla comunicazione da parte degli uffici dell’Assessorato e dovranno essere completate entro il 31 agosto 2011. Gli aiuti saranno erogati ai beneficiari dall’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AGEA) a partire dal 15 ottobre 2011.