Category Archives: Formazione

Agricoltura Basilicata: seminario formativo

Agricoltura Basilicata: seminario formativo

Un ampio programma seminariale tenuto da ricercatori del Formez (Centro di formazione studi del Dipartimento della Funzione Pubblica) destinato a dirigenti e funzionari del Dipartimento Agricoltura, finalizzato ad una piena cognizione nei processi di gestione del Piano di sviluppo rurale (Psr) 2007-2013.
Il primo ciclo di seminari in corso di svolgimento oggi e domani nella Sala Inguscio della Regione Basilicata si terranno sino a tutto gennaio prossimo.
Il piano formativo prevede varie sfere di intervento che partono dal supporto e al coordinamento al Piano, sino alla sorveglianza del processo applicativo del Psr.
In tale ambito rientrano le azioni di accompagnamento formativo e di facilitazione per un’ efficace opera di governo delle strategie attuative.
“ L’intento- ha fatto presente l’assessore regionale all’Agricoltura, Vincenzo Viti aprendo i lavori – è quello di accompagnare funzionari e tecnici che si occupano del Psr con una periodica formazione, addestramento e affiancamento del Formez per tutta la durata del Psr.


Tutto ciò per una maggiore efficienza, snellimento delle procedure e per evitare quelle involontarie inesattezze che possono produrre procedimenti giudiziari come avvenuto in alcuni casi nell’applicazione del Programma operativo regionale 2000-2006”. Nel suo intervento introduttivo il dirigente generale del Dipartimento Agricoltura, Pietro Quinto, ha spiegato come il processo attuativo, costantemente monitorato dall’Autorità di gestione del Psr, Liliana Santoro, che coordina l’apposita Struttura, preveda varie azioni che vanno “dalla costituzione e formazione di una Task force di governo del processo attuativo, alla progettazione organizzativa, reingegnerizzazione dei vari processi e dello sviluppo di un sistema informativo gestionale e relazionale”. Il piano del Formez contempla anche azioni di supporto tra il Psr e gli altri programmi regionali per lo sviluppo e la coesione. “Quest’ambito d’intervento- ha continuato il dirigente generale- è finalizzato a garantire il coordinamento e l’integrazione del Psr nella programmazione regionale unitaria. Vi sono, inoltre, ambiti di supporto allo sviluppo delle competenze degli attori coinvolti nei processi di gestione e attuazione che riguardano l’implementazione e il funzionamento del modello organizzativo e il miglioramento di processi e procedure rivolti ai soggetti attuatori e ai settori dell’area agricoltura. In definitiva – ha concluso Quinto- per migliorare concretamente l’attuazione del Piano occorre semplificare le procedure, migliorarne l’efficienza attuativa spingendo sulla informatizzazione e su un innovativo modello organizzativo, oltre che attuare politiche tese a ristrutturare i debiti delle imprese, migliorare il sistema di garanzie per l’accesso al credito e al coinvolgimento degli ordini professionali per una efficace progettazione ”. Pubblicizza i tuoi prodotti agricoli regionali su Clappo.it. Creati subito un sito gratis

LEZIONI IN AULA, E-LEARNING ED INTERATTIVITA: COSI’ SI FORMANO I GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI

CONFAGRICOLTURA PLAUDE ALL’INIZIATIVA DELL’OIGA (L’OSSERVATORIO GIOVANI). LEZIONI IN AULA, E-LEARNING ED INTERATTIVITA’. COSI’ SI FORMANO I GIOVANI IMPRENDITORI AGRICOLI.

Il Centro per la Formazione in Economia e Politica dello Sviluppo Rurale, per conto del Ministero delle Politiche Agricole realizzerà due percorsi formativi rivolti a imprenditori agricoli, coadiuvanti di imprenditori agricoli, o componenti del nucleo familiare di un imprenditore agricolo, di età compresa fra 18 e 40 anni: un master full time per laureati e un corso part time per diplomati. Entrambi i corsi sono organizzati nell’ambito delle iniziative promosse dall’Osservatorio per l’Imprenditorialità Giovanile in Agricoltura (OIGA) .

I corsi – evidenzia Confagricoltura – si svolgeranno a Portici (NA) presso le strutture dell’Università di Napoli Federico II e hanno l’obiettivo di offrire opportunità di crescita personale e professionale, rafforzando le conoscenze e consolidando le abilità imprenditoriali indispensabili per affrontare con successo le sfide competitive nel settore agro-alimentare.

Le attività formative, basate su metodi innovativi prevedono lezioni frontali in senso stretto, in aula o via web, che si alterneranno a momenti di didattica interattiva. Per facilitare la piena fruizione di tutte le attività, i partecipanti riceveranno un PC portatile in comodato d’uso gratuito per tutta la durata dei corsi e un rimborso delle spese sostenute per la partecipazione.

Plauso all’iniziativa è venuto dal presidente dell’Associazione dei Giovani Agricoltori di Confagricoltura Marco Saraceno. “La nostra associazione – ha detto il presidente dei giovani di Confagricoltura – è componente dell’Osservatorio Oiga e parte attiva. Riteniamo fondamentale le attività di formazione per i giovani imprenditori, ancor più come previsto in questi master innovativi, curati dal responsabile scientifico prof. Eugenio Pomarici, che alternano lezioni in aula ed e-learning ed interattività”.

Per fruire di questa importante opportunità, riservata a 60 imprenditori agricoli, Confagricoltura ricorda che occorre visitare il sito www.centroportici.unina.it  e presentare le domande entro il 15 giugno 2009.