Category Archives: Servizi

Le visure catastali nel calcolo delle tasse sui terreni

Il documento

Le visure catastali sono dei documenti che contengono i dati che identificano un tipo di immobile, che sia un terreno o un fabbricato (casa, appartamento, villa, etc.).

 

Il calcolo delle imposte

Per valutare l’entità delle tasse che gravano sui terreni, bisogna fare riferimento al reddito dominicale e al reddito agrario che sono riportati nelle visure catastali.

 

Reddito dominicale e reddito agrario

Si definisce reddito dominicale quello che il proprietario del terreno percepisce per il solo fatto di averlo.

Il reddito agrario, invece, è quello cui ha diritto chi coltiva il terreno, quindi o il proprietario, o un’altra persona.

Il primo deve essere rivalutato dell’80% e il reddito dominicale del 70%. La Legge di Stabilità del 2013, in più, ha fissato una rivalutazione aggiuntiva del 7% per i terreni agricoli, con eccezione di quelli di proprietà di coltivatori diretti, che quindi hanno e coltivano il terreno, e degli imprenditori agricoli professionali che sono iscritti nella previdenza agricola. La valutazione aggiuntiva è applicata sulla somma che risulta dalla prima rivalutazione fatta.

 

Aumento della rivalutazione

Questa rivalutazione aggiuntiva rischia di essere aumentata ancora dalla Legge di Stabilità del 2013. L’aumento potrebbe arrivare al 30%, al contrario di quanto accadeva con le leggi precedenti, che prevedevano un aumento d’aliquota del 7%.

 

Svantaggiati e avvantaggiati

Se non ci saranno altri cambiamenti, i proprietari terrieri che non sono coltivatori diretti o imprenditori agricoli rischiano di vedersi molto più tassati rispetto a chi invece è iscritto alla rispettiva gestione previdenziale. D’altro canto, le persone che lavorano nel settore agricolo potrebbero vedere in queste disposizioni la possibilità di essere favoriti e sostenuti, per sviluppare il settore primario che tanta importanza ha in Italia.

 

Prato – Attivato sportello di mediazione culturale in lingua cinese. A partire dal 16 aprile 2009 il servizio sarà attivato anche presso la CIA – Confederazione Italiana Agricoltori.

È diventato operativo lo sportello di mediazione culturale in lingua cinese presso alcune associazioni di categoria della provincia di Prato previsto dal progetto UNRRA 2007 riguardante la “Rete territoriale per la comunicazione e per la diffusione di servizi informativi, di accompagnamento e di mediazione rivolti ai cittadini migranti”.
Lo sportello di mediazione ha lo scopo di favorire la conoscenza delle informazioni riguardo gli adempimenti amministrativi richiesti per svolgere l’attività imprenditoriale. La consulenza, completamente gratuita, è rivolta agli imprenditori o agli aspiranti imprenditori e intende fornire uno strumento di conoscenza e di supporto pratico per l’applicazione delle regole e delle norme che disciplinano l’imprenditoria.
Il mediatore di lingua cinese sarà presente presso gli sportelli delle associazioni secondo il calendario sotto riportato.
Il servizio di mediazione di lingua cinese presso le associazioni di categoria è coordinato dalla FIL SPA.
Al Progetto UNRRA partecipano il Comune di Prato, la Provincia di Prato e la Camera di Commercio di Prato come Enti co-finanziatori. Lo sportello di mediazione è cofinanziato dalla Camera di Commercio.
A partire dal 16 aprile 2009 il servizio sarà attivato anche presso la CIA – Confederazione Italiana Agricoltori.

Camera di commercio di Prato, Ufficio Relazioni con il Pubblico, Stefania Colzi, tel. 0574 612723/845/773, fax: 0574/31440, e-mail: urp@po.camcom.it